Silvia Della Marianna
Sondrio Street Climbing

Sondrio Street Climbing, a Sondrio ritorna l’evento di arrampicata cittadina sugli edifici del centro

Nato su iniziativa del Gruppo Giovani del CAI, l’evento popola il capoluogo valtellinese di sportivi e curiosi, tutti con lo sguardo verso il campanile della Collegiata in attesa della sfida finale



Avvicinare i giovani e la popolazione alla montagna, è questo l’obiettivo per cui è nato il Gruppo Giovani del CAI Valtellinese e per il quale organizziamo Sondrio Street Climbing. Vogliamo che i nostri coetanei riscoprano la montagna e il nostro territorio e li interpretino come luoghi da vivere e respirare.
In tutti i progetti ci mettiamo la nostra passione, che secondo noi è l’elemento fondamentale per la buona riuscita di ogni iniziativa, e la voglia di capire quali siano gli strumenti e il linguaggio migliore per avvicinare chi questi mondi non li conosce.
Sondrio Street Climbing, in programma quest'anno per il 14 aprile, nasce da qui, dalla voglia di creare un momento di condivisione capace di coinvolgere le persone.
Per avvicinare la popolazione all’arrampicata e alle attività affini, le abbiamo volute portare in città, inventando nel centro di Sondrio tracciati su muri, portoni e colonne. Su questi tracciati i boulder più e meno esperti si sfideranno e chi otterrà il maggior numero di punti accederà alla prova di selezione per stabilire i due finalisti.
Sarà la super sfida finale che terrà tutti con il naso all’insù per vedere chi sarà il primo a giungere in cima al campanile della Collegiata, in Piazza Campello. Un finale che metterà a dura prova gli atleti testandoli su resistenza e tecnica.
Tutto questo però non è solo arrampicata, vogliamo creare un momento di socialità e realizzare una giornata all’insegna del divertimento.
In questa occasione i palazzi istituzionali (municipio, banche, questura e palazzo della Provincia) e i negozi del centro si tramuteranno in una palestra a cielo aperto e per i più curiosi potrebbe anche essere l’occasione per fare fotografie un po’ diverse dal solito immortalando scorci e muri percorsi dai climber.
Ti aspettiamo!

Post correlati